Attalee

Con questo nome venivano indicate, nel mondo ellenistico, le feste che in varie città venivano allestite in onore dei sovrani di nome Attalo. Particolarmente splendide erano quelle che si celebravano a Delfi, dove un generoso lascito di Attalo il Filadelfo al santuario consentiva festeggiamenti sontuosi e prolungati.

Amico

Nella mitologia “Amico” è stato un nome molto diffuso: Figlio di Poseidone e re dei Bebrici, era celebrato per la sua abilità nel pugilato. Era solito sfidare in combattimento gli stranieri che non conoscevano la sua fama di pugilato straordinario e imbattibile e venivano da lui sconfitti e uccisi. Ma quando gli ARGONAUTI giunsero nel…

Follia = Visione

Molti folli, considerati così dai propri contemporanei, si sono poi rivelati dei geni; altri soffrono ancora a causa della pazzia attribuita loro e stanno aspettando la propria rivincita. La follia -si badi bene: follia, non pazzia- è la condizione necessaria affinché si crei e realizzi una vera opera d’Arte. Chiunque rimanga saldamente ancorato alla logica,…

Un seminario?!? Ma pensa te…

Quando si è ventilata la possibilità di trasformare i pomeriggi dedicati al tema del Velo di Maya in un vero e proprio seminario di approfondimento su questo tema, ho proprio pensato: ma pensa te! Poi riflettendoci bene non mi è più sembrata una possibilità così assurda. Ma perché un seminario? Stiamo elaborando tutti i dati…

La Conoscenza: Il mito di Prometeo, ma il suo dono non basta all’uomo

Prometeo eroe e semidio discendeva dall’antica stirpe dei Titani verso cui commise il primo dei suoi molti tradimenti indotti dal suo pensiero preveggente (pro-manthanei – colui che vede prima). Quando Titani e “nuovi dei “ arrivarono alla guerra abbandonò la sua gente  e si schierò con Zeus che vittorioso conquistò l’Olimpo. Verso la nuova stirpe,…

La linea e il punto: l’inizio di un nuovo linguaggio

La Storia dell’Arte ha avuto due grandi teorici. Il più famoso -e classico- Leonardo Da Vinci e il meno noto -e contemporaneo- Paul Klee. La differenza tra i due potrebbe essere dettata solo dalla lingua e dai paesi di origine; al momento che siamo di fronte a due dei più grandi teorici della Storia dell’Arte…

Il contemporaneo è molto classico

Uno dei temi che più mi stanno a cuore nel mondo delle Arti è la relazione tra classicità e contemporaneità. Come è giusto che sia, facciamo fatica a capire le manifestazioni artistiche del nostro presente. Alcune di esse sono, senza ombra di dubbio, delle vere e proprie speculazioni commerciali senza ritegno (delle porcherie, meglio detto)…

Il cinema prima del grande schermo

Il trovarsi a pochi chilometri dalla Svizzera ed essere in territorio italiano ha un aspetto estremamente interessante: si è la terra di confine tra la Riforma e la Controriforma. Una competizione tra due fazioni che si è giocata a livelli diversi tra violenza e opere d’arte. Tralasciando il significato teologico-politico-religioso di questa serie di eventi…

Visitare il Sacro Monte di Varallo. Istruzioni letterarie.

Non fulge dì, non fulge ora del giorno Che sul monte preganti alme non meni. Silvio Pellico   Il lembo di Italia che comprende i laghi lombardo-piemontesi con la porzione di Alpi che lo delimitano a nord, colmo di miriadi di attrattive, è meta di viaggiatori alla ricerca di un gaudio che può spaziare dal…

Il Futurismo: come non fare di tutta un’erba… un fascio!

Oggi potremmo definire i Futuristi come i primi veri… rottamatori! Si tratta di un vero e proprio movimento artistico e culturale che sarà fondamentale nella storia delle avanguardie europee, dal quale si dipanano le ricerche artistiche di gran parte dell’arte del XX secolo ed il cui fondatore e leader indiscusso fu Filippo Tommaso Marinetti, giornalista,…